Ninonino - Racconto
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Istituto Tecnico Economico e Tecnologico Tito Acerbo su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Ninonino

    Racconto

    Questo è un racconto di Angelo Di Fonzo con il quale è risultato tra i vincitori del Talent letterario "Amici del Viandante".


    «Alla fine come macchina non è male» disse Vittorio

    «È una cazzo di Panda, c’è molto di meglio» rispose Marco

    «Almeno è tua, io devo chiedere quella di mio padre quando mi serve» disse Stefano

    «Io ancora so quale macchina prendermi» disse Vittorio

    «Ma se ancora hai fatto i diciotto» rispose Marco

    «Vabbè che c’entra, ci mancano due mesi».

    I tre amici saltarono a bordo della Panda e partirono alla volta del centro cittadino. Era un sabato mattina e non c’era molta gente per strada a Pescara. Il sole scacciava le nuvole nel cielo di Ottobre.

    «Metti l’ultima di Gemitaiz» disse Vittorio

    «Non funziona lo stereo» rispose Marco

    «Che merda» disse Stefano

    «Allora la prossima volta andiamo con la “tua”, stronzo!» rispose Marco

    «Sicuramente va più veloce di questo rottame e ha anche lo stereo funzionante» disse Stefano

    «Fottiti» rispose Marco

    «Smettetela voi due» disse Vittorio dal sedile posteriore.

    Vittorio sparò una playlist di rap italiano dal cellulare mentre i suoi amici discutevano ancora.

    «Si ma ogni volta devi rompere il cazzo per qualcosa, basta!» disse Marco

    «E non fare il permaloso, smettila per Dio» rispose Stefano.

    Vittorio copriva le voci con la musica e ci canticchiava sopra.


    Ninonino

         Ninonino

              Ninonino

                   Ninonino

                         Ninonino


    «Sta arrivando l’ambulanza, accosta» disse Vittorio

    «Perché scusa? Può sorpassare» rispose Marco

    «Accosta ritardato» disse Stefano

    «Guido io e faccio come cazzo mi pare, va bene?» rispose Marco

    «Oh ma vuoi accostare!» urlò Stefano


    Ninonino

         Ninonino

               Ninonino

                     Ninonino

                           Ninonino


    «Ce l’abbiamo dietro, levati!» disse Vittorio

    «Mi avete rotto il cazzo».

    Marco si piazzò al centro della carreggiata, il guidatore dell’autoambulanza aveva una faccia sconvolta e faceva segno di spostarsi.

    «Marco spostati da qua! Muoviti coglione!» disse Stefano

    «Sei impazzito! Accosta questa cazzo di macchina!» aggiunse Vittorio

    «State zitti! L’ambulanza può aspettare» rispose Marco.

    Stefano afferrò il volante e virò la macchina verso il marciapiede destro evitando per miracolo la collisione grazie al freno a mano.

    L’ambulanza riuscì a passare e scomparve all’orizzonte.

    «Sei impazzito?! Potevi ammazzarci!» disse Marco

    «Fai sul serio? Vaffanculo io me ne vado a casa» rispose Stefano

    «Marco come ti è venuta in mente una stronzata del genere? Mi è passata la voglia di andare in centro, ci vediamo» disse Vittorio.

    Così Stefano e Vittorio tornarono a casa a piedi guardando di sbieco quel mezzo sinistro che si allontanava.

    Marco decise di fare la stessa cosa e si diresse verso casa sua che era da quelle parti.

    Quando arrivò a destinazione vide l’ambulanza nel vialetto e gli tremarono le gambe. Dal cancello del suo palazzo uscì una barella trasportata da due infermieri.

    «Mamma!» urlò Marco.

    Il guidatore dell’autoambulanza si avvicinò a Marco e lo guardò negli occhi con fermezza.

    «Non ce l’abbiamo fatta in tempo, mi dispiace».


    di Angelo Di Fonzo


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi